L'Educandato Statale “Agli Angeli", fondato nel 1812 da Napoleone Bonaparte, è oggi un istituto scolastico la cui offerta formativa si caratterizza come globale in quanto consente ad uno studente di frequentare tutto il corso di studi: dalla prima classe della Scuola Primaria, alla secondaria di primo grado fino al conseguimento del diploma liceale.

La Scuola Secondaria di Secondo Grado, articolata in vari indirizzi liceali (classico di ordinamento, classico dei Beni Culturali, classico delle Arti Sceniche, classico Europeo, scientifico di ordinamento, scientifico delle scienze applicate con possibilità di opzionare lo studio della lingua cinese, liceo coreutico), assicura una formazione attenta ai vari stili di apprendimento, cercando di valorizzare al massimo le potenzialità di ciascun studente. L'Istituto, essendo un Educandato Statale, si caratterizza anche per la presenza del Convitto e, quindi, per l'offerta del servizio di residenzialità.

L'Istituto, situato nel centro di Verona, dispone delle migliori strutture, idonee allo svolgimento dell'attività didattica secondo le metodologie più innovative per l'apprendimento senza trascurare l'aspetto educativo dei momenti e degli spazi ricreativi: non solo aule dotate di LIMM di ultima generazione e laboratori scientifici ma anche una biblioteca, un teatro, due palestre, campi da calcio in manto erboso naturale, ed un vasto parco secolare, di oltre tre ettari, che offre agli studenti innumerevoli possibilità di svago.

Vengono svolte numerose attività extra curricolari ed extrascolastiche nell'ambito dello sport, della musica, dell'arte e degli altri settori particolarmente significativi per la formazione dei ragazzi.

La progettualità del nostro istituto ha le proprie radici nella mission specifica delle istituzioni educative, che si declina nel coniugare cultura, intesa come promozione di capacità cognitive, creative e operative, e stile di vita, inteso come atteggiamenti, comportamenti, condivisione di valori, in un’ottica di responsabilità sociale.

 In uno scenario complesso come l’attuale, la scuola ha il compito di consolidare saperi e competenze, per acquisire gli strumenti di pensiero necessari alla selezione di informazioni, promuovendo la capacità di elaborare metodi critici di conoscenza e interpretazione della realtà, favorendo l’autonomia di pensiero e lo sviluppo della creatività, orientando la didattica verso la costruzione di saperi a partire da concreti interessi e bisogni formativi, promuovendo processi di apprendimento nel corso dell’intera vita. In questo modo essa offre ai giovani gli strumenti per sviluppare un’identità consapevole e aperta e per essere capaci di fare scelte autonome che siano il risultato di un confronto continuo con la società in cui vivono.